Agos festeggia 30 anni di fiducia in TV

La strategia 2017 punta a conquistare un target diffidente nei confronti del sistema bancario e creditizio, forte degli straordinari risultati ottenuti con la campagna TV “1,2,3 Agos!” degli anni precedenti, con un impianto tradizionale bisogno/soluzione, in cui il benefit veniva rappresentato fisicamente.

Il punto di partenza dell’idea è la statua della bimba che sfida il toro di Wall Street, inaugurata a New York l’8 marzo, in occasione della Festa della donna.

 

Nella storia raccontata da Agos la bimba è rimasta ma il toro si è trasformato in un orso. Il focus di tutta la comunicazione è l’incontro tra l’orso e una bimba che gioca spensierata al parco e che rap- presenta l’innocenza di chi non ha avuto esperienze negative e quindi ha ancora l’apertura mentale per non avere paura, per provare. Una metafora di un mondo dove Agos è al servizio dei clienti, per rispondere ai loro bisogni.

 

Flavio Salvischiani, Direttore Marketing e Comunicazione Agos: “La fiducia è alla base del rapporto tra noi e i nostri clienti e rappresenterà sempre di più un elemento distintivo del nostro modo di stare sul mercato, in linea con la nuova strategia del gruppo che punta ad un modello 100% digitale e 100% umano. Questa nuova campagna tv rappresenta di fatto la conferma di un impegno da parte di tutti noi di Agos. Continueremo a metterci impegno e dedizione per ascoltare i nostri clienti e comprenderne progetti e bisogni”